Menu

Ricevimenti

galateo_ricevimento_ospiti

I ricevimenti, nel senso più formale del termine, sono eventi riservati solitamente a sparute occasioni ma per “ricevimenti” non si devono intendere soltanto le cerimonie più ufficiali quanto, più in generale, tutte le occasioni in cui ci si trova a, appunto, “ricevere” la visita di qualcuno a casa propria.

Accogliere gli ospiti: il galateo dei perfetti padroni di casa

Un padrone di casa impeccabile non si farà mai cogliere impreparato dall’arrivo dei suoi ospiti: è bene infatti che prima che gli invitati suonino il campanello in casa sia già tutto pronto per accoglierli. Quando arriva un ospite il padrone di casa deve occuparsi di farlo accomodare e di invitarlo a riporre in una zona apposita il soprabito. Se l’invitato appena arrivato è un uomo allora la padrona di casa e le altre donne presenti restano sedute a meno che l’ospite sia di particolare riguardo, se, invece, la neo arrivata è una lei allora la padrona di casa le va incontro mentre le altre donne la raggiungono solo se l’invitata è più anziana di loro o comunque gode di un certo prestigio.

Cosa offrire ai propri ospiti?

Quando si riceve una visita da qualcuno è buona norma offrire a questo qualcuno del caffè o del tè o, perché no, anche un aperitivo alcolico o analcolico possibilmente il tutto accompagnato anche da stuzzichini dolci e/o salati. La stanza in cui si desidera servire da bere e da mangiare dovrà essere abbastanza attrezzata: sì quindi al servire il tutto in salotto purché ci sia a portata di mano degli ospiti un tavolino o un altro mobile su cui posare tazzine e piattini ma sì anche a fare accomodare gli ospiti direttamente in sala da pranzo se si ritiene che li servire e mangiare sarebbe più agevole. Qualora i posti a sedere non fossero abbastanza per tutti gli ospiti secondo il galateo dovrebbero essere gli uomini, con un gesto di galanteria, a cedere il proprio posto alle donne.

Fare visita a mani vuote?

Se è vero che secondo il galateo chi riceve degli ospiti dovrebbe premurarsi di offrir loro qualcosa è anche vero che, quando ci si presenta a casa di qualcuno, soprattutto se poi si rimarrà lì a pranzo o a cena, è un gesto di certo elegante non presentarsi a mani vuote. Sì quindi a un regalo con cui omaggiare i padroni di casa. Per andare sul sicuro è sempre possibile optare per fiori e vino ma con delle particolari attenzioni. Se intendete regalare alla padrona di casa dei fiori fareste bene a valutare il momento in cui consegnarli. Mettetevi infatti nei panni della signora che vi riceverà: organizzare un ricevimento richiede molta attenzione e nel momento dell’arrivo degli ospiti la padrona di casa potrebbe essere così trafelata da reputare una fastidiosa incombenza il doversi occupare anche di un mazzo di fiori sistemandolo in un vaso adatto. Meglio quindi far recapitare il vostro regalo prima del vostro arrivo: in questo modo il regalo sarà probabilmente ancora più gradito. Se decidete di optare anche (o soltanto) per una bottiglia di vino siate anche in questo caso comprensivi: il vino è qualcosa di estremamente legato alle portate che vengono servite quindi evitate di chiedere ai padroni di casa di aprire durante il pranzo o la cena la vostra bottiglia. Un regalo che è abbastanza gettonato ma che forse sarebbe meglio evitare è il dolce: scegliete di regalare una prelibatezza solo se avete intenzione di invitare i padroni di casa di gustarla da soli quando lo riterranno più opportuno. Portare il dolce per un pranzo o una cena il cui menù è già stato deciso significherebbe infatti mettere a disagio i padroni di casa scombinando i loro piani.